Manzoni e la nascita del romanzo moderno – prof. Corrado Bologna

Scarica la locandina (PDF)




Giornata di studi letterari al Liceo Mazzini

Per il prossimo giovedì 14 marzo il Liceo Mazzini promuove, in collaborazione con la casa editrice Loescher, una giornata di studi presieduta dal prof. Corrado Bologna, docente Ordinario di Letterature romanze, medievali e moderne presso la Scuola Normale Superiore di Pisa.

L’iniziativa si articolerà in due momenti:

  • il mattino, dalle 9 alle 11, gli studenti delle classi V parteciperanno a un incontro sul tema: “Calvino e Pasolini: due diversi sguardi sul Novecento”;

  • il pomeriggio, dalle 14:30 alle 17:30, i docenti avranno occasione di approfondire il tema: “Manzoni e l’invenzione del romanzo moderno. I contributi più recenti della ricerca incontrano la progettazione didattica”.

Presentazione del Relatore

Il prof. Corrado Bologna, autore del manuale Fresca rosa novella, attualmente in adozione in alcune classi del Liceo Mazzini, già professore Ordinario di Filologia romanza presso l’Università di Roma Tre, dal 2016 insegna Letterature romanze medievali e moderne alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

Ha collaborato a riviste quali “Cultura neolatina”, “L’immagine riflessa”, “ Critica del testo”, “Rivista di storia e letteratura religiosa”, “Studi danteschi”, “Studi germanici”, continuando a lungo a coltivare anche la comunicazione radiofonica a Rai Radio 3.

Si è occupato in particolare della prima lirica trobadorica (in particolare Guglielmo IX d’Aquitania e Jaufre Rudel), dell’influenza che essa ha esercitato sulla poesia antica italiana e in lingua d’oil e delle sue relazioni con la letteratura latina e mediolatina; della tradizione medievale del Romanzo di Alessandro; dell’enciclopedismo mediolatino; del ruolo svolto dalla cultura degli Ordini mendicanti (in particolare quello francescano) nella formazione della cultura laica in età comunale; della predicazione medioevale; della prosa italiana fra Due e Trecento; della trattatistica quattro- cinquecentesca; della tradizione e fortuna dei classici italiani (su ampia scala diacronica, dalle origini all’età contemporanea); di vari aspetti dell’opera di Cavalcanti, Dante, Petrarca, Ariosto, Guicciardini, Manzoni e Gadda; del Theatro della Sapienza di Giulio Camillo; dell’attività filologica di Angelo Colocci e di Pietro Bembo (in particolare nei settori della lirica delle Origini, occitanica e italiana); della funzione della “vocalità” nella cultura medievale e moderna. Quanto alla letteratura europea, i suoi interessi spaziano dalla poesia francese del XVI secolo alla fortuna del Don Chisciotte in Francia e in Italia; da Unamuno a Pessoa.

Principali pubblicazioni

Fra i volumi pubblicati: l’edizione commentata del Liber monstrorum generibus (Bompiani, Milano 1977); Flatus vocis. Metafisica e antropologia della voce, con prefazione di P. Zumthor (Il Mulino, Bologna 1992); Tradizione e fortuna dei classici italiani (2 voll., Einaudi, Torino 1993); Alessandro Magno nel Medio Evo occidentale, in coll. Con P. Boitani, A. Cipolla, M. A. Liborio (Fondazione Lorenzo Valla, Milano, 1997); La macchina del “Furioso”. Una lettura delle “Satire” e dell’ “Orlando” (Einaudi, Torino, 1998); Il ritorno di Beatrice. Simmetrie dantesche fra “Vita Nova” “petrose” e “Commedia” (Salerno, Roma 1998); Il trattato del Quattro e Cinquecento (Istituto Poligrafico dello Stato , 2005).

Ha curato fra l’altro le raccolte di saggi di K. Kerényi, Nel labirinto (Boringhieri, Torino, 1983) e di G. R. Cardona, I linguaggi del sapere (Laterza, Roma- Bari 1990), e l’edizione italiana di J.Starobinski, Ritratto dell’artista da saltimbanco (Boringhieri, Torino 1984). Ha collaborato all’edizione italiana di E. R. Curtius, Europäische Literatur und lateinisches Mittelalter ( La Nuova Italia, Firenze 1992). Ha riproposto in Italia, accompagnandoli con due saggi introduttivi, i volumi: Vita di Don Chisciotte e Sancio Panza di Miguel de Unamuno (Bruno Mondadori, Milano 2005); L’armonia del mondo di Leo Spitzer (Il Mulino, Bologna 2006); Il demoniaco nell’arte a cura di Enrico Castelli Gattinara (Bollati Boringhieri, Torino 2007); Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa (Einaudi, Torino 2012).




PROMUOVERE I DIRITTI UMANI

Lunedì 25 febbraio 2019 – Teatro Civico – (Scarica la locandina)




Concerto al Dialma Ruggiero del 18 febbraio

Il giorno 18 febbraio le classi 2F, 2M, 3F, 4F del Liceo hanno partecipato al concerto della cantante rap tedesca Leila Akinyi presso l’Auditorium  Dialma Ruggiero. Il concerto è stato promosso dal Goethe Institut in collaborazione con l’Associazione culturale italo-tedesca di La Spezia.




Progetto ERASMUS + VET KA1 “L.A.N.D.S.C.A.P.E.

Progetto ERASMUS + VET KA1 “L.A.N.D.S.C.A.P.E. – LiguriA iNvests in the
Development of Skills, Competencies and Abilities Promoting Europeanness”
Infoday.

 

Come noto, ha preso avvio il progetto Erasmus+ VET KA1 “L.A.N.D.S.C.A.P.E. – LiguriA iNvests in the Development of Skills, Competencies and Abilities Promoting Europeanness”, che vede Regione Liguria, attraverso il Settore Istruzione e Diritto allo Studio, capofila di un Consorzio nazionale di cui sono U.S.R. Liguria e gli Istituti Scolastici in indirizzo.

Si è da poco conclusa la fase di selezione per l’assegnazione delle prime 20 borse di mobilità con destinazione Francia (10) e Spagna (10): la graduatoria è stata pubblicata in data 02/2019 (http://www.erasmuslandscape.eu/pubblicate-le-graduatorie-dei-candidati-al-primobando-landscape/).

Si Segnala che gli studenti che hanno presentato candidatura sono risultati tutti in possesso dei requisiti richiesti e, soprattutto, hanno manifestato interesse autentico, motivando la scelta rispetto ai Paesi di destinazione e alle opportunità offerte, anche nella prospettiva del loro futuro lavorativo: il che conferma la validità ed il gradimento dell’iniziativa.

E’ stato emanato anche il secondo bando per l’assegnazione di 20 borse di mobilità finalizzate alla realizzazione di 10 tirocini formativi in Belgio e 10 tirocini formativi nel Regno Unito.
La candidatura dovrà essere inviata, entro il 6 marzo 2019, esclusivamente tramite mail, all’indirizzo di posta elettronica erasmuslandscape@regione.liguria.it
Tutta la documentazione è reperibile al link www.erasmuslandscape.eu

Al fine di poter assicurare la più ampia e capillare attività di informazione e fornire supporto agli studenti nella fase di presentazione della candidatura, sono organizzati Infoday territoriali, secondo il seguente calendario: