Liceo Mazzini

Liceo Mazzini

Regolamento Istituto

image_pdfimage_print

REGOLAMENTO D’ISTITUTO a.s. 2016/17

Entrate, uscite, giustificazioni

Gli studenti entrano nella scuola nei venti minuti che precedono l’inizio delle lezioni.
Poiché a seguito dell’adozione del registro elettronico, il badge è diventato lo strumento di identificazione e di attestazione della presenza/assenza di ogni studente:
1. l’alunno è tenuto ad avere sem pre con sé il proprio badge
2. l’ alunno deve obbligatoriamente timbrare all’entrata a scuola secondo il proprio orario;
3. l’alunno è tenuto a timbrare prima di recarsi in palestra per la lezione di educazione fisica
quanto tale lezione è fissata alla prima ora;
4. l’alunno non deve timbrare all’uscita;
5. l’alunno deve timbrare l’uscita solo in caso di uscita anticipata individuale.

N.B. Ogni alunno è responsabile del proprio badge.
Il badge è strettamente personale, non va perduto e soprattutto non va ceduto ad altri pena sanzioni disciplinari.

1. Entrata: (l’alunno deve timbrare l’entrata in istituto)

· Ore 7:55-8:10 regolare.
· Dopo le 8:10 si può entrare in classe solo all’inizio della seconda ora e l’entrata deve essere giustificata come entrata posticipata.
· L’entrata alla seconda ora è prevista con giustificazione.
· L’entrata dopo la seconda ora è prevista se e solo se l’alunno è accompagnato dalla famiglia e con giustificazione.

2. Uscita: (l’alunno in generale non timbra l’uscita)

· L’alunno timbra solo quando esce in anticipo con giustificazione.
· Per gli alunni minorenni le uscite anticipate devono essere giustificate dalla presenza di un genitore.
· Per gli alunni maggiorenni sono ammesse uscite anticipate di un’ora rispetto all’orario previsto con giustificazione. Per uscite anticipate di più di un’ora rispetto all’orario previsto è necessaria la verifica telefonica da parte della presidenza.

3. Giustificazioni:

1. Le assenze, le entrate posticipate, le uscite anticipate devono essere puntualmente giustificati sul
libretto.
2. Le giustificazioni si fanno solo sul libretto personale.
3. Le assenze giornaliere sono gius tificate dall’insegnante della prima ora.
4. Le entrate posticipate sono giustificate dall’insegnante in orario.
5. Le uscite anticipate sono giustificate dall’insegnante in orario.
6. I tagliandi delle giustificazioni sono raccolti dall’insegnante in una busta appesa sulla porta di ogni classe.

3.1. Casi particolari:

· Gli alunni che entrano in ritardo entro le 8:15 se autorizzati dalla presidenza (a causa degli
orari dei mezzi di trasporto) non devono giustificare il ritardo.
Sanzioni
L’alunno sprovvisto di badge o che dimentica di timbrare, viene ammonito verbalmente e segnalato
nelle note disciplinari sul registro elettronico.
L’alunno che passa il proprio badge ad altra persona, è sottoposto a sanzioni disciplinari.
L’alunno che perde il proprio badge deve versare la somma di 4 euro per avere il duplicato.

3.2. Numero di entrate posticipate/uscite anticipate ammesse

Alunni del biennio
Sono consentite n. 6 tra entrate posticipate e uscite anticipate nel corso dell’anno scolastico.
Superato questo numero gli alunni potranno entrare solo se accompagnati dai genitori.
Il coordinatore di classe avvertirà la famiglia quando l’alunno ha superato il limite prefissato.
Alunni del triennio
Sono consentite n.12 tra entrate posticipate e uscite anticipate, comprensive delle visite/esami
medici, nel corso dell’anno scolastico.

4. Uscita anticipata della classe

Nei casi in cui venga data comunicazione alla classe da parte della Presidenza di variazioni orarie (in particolare relative all’uscita da scuola), gli alunni minorenni devono prenderne nota sul libretto e far firmare la comunicazione ad un genitore. In caso contrario non saranno autorizzati ad uscire anticipatamente.

Altre disposizioni generali
5. Uso del cellulare

È vietato l’uso del cellulare in classe; in caso contrario il telefono verrà ritirato dal docente e i genitori dell’alunno dovranno recarsi in vicepresidenza per la restituzione.
Alla prima infrazione verrà applicata una sanzione disciplinare che determina l’attribuzione del voto
6 in comportamento

6. Fumo

È severamente vietato fumare all’interno dell’istituto. Ai trasgressori saranno applicate sanzioni pecuniarie (da 27,50 a 275 euro) e disciplinari, con attribuzione del voto 6 in comportamento.

7. Ascensori

È vietato l’uso del montacarichi, se non in casi eccezionali, previa autorizzazione della Vicepresidenza.
Ai trasgressori saranno applicate sanzioni disciplinari.

8. Viaggi di istruzione

Per le classi dalla prima alla quarta il Consiglio di Classe può deliberare lo svolgimento di un
viaggio di istruzione della durata di un giorno.
Per le classi quinte il Consiglio di Classe può deliberare lo svolgimento di un viaggio di istruzione
della durata massima di 5 giorni.
Perché il viaggio possa essere svolto, devono essere verificate le seguenti condizioni:
a. Programmazione del Consiglio di classe.
b. Disponibilità di due docenti (uno ogni 15 alunni) ad accompagnare la classe.
c. Partecipazione di almeno i 2/3 degli alunni della classe.
d. Versamento di tutte le quote entro la data stabilita.
Il Consiglio di Classe può non ammettere al viaggio di istruzione alunni che non abbiano rispettato
il regolamento di Istituto o che siano incorsi in sanzioni.
Per gravi violazioni del regolamento si prevede la commutazione della pena in servizio sociale.

La valutazione del comportamento – a.s. 2016-2017

voto              MOTIVAZIONE
5 violazione/i grave/i e/o ripetuta del regolamento seguita/e da sanzione disciplinare del Consiglio di Classe che comporti la sospensione dall’attività didattica

6 Infrazione del divieto di fumo; sanzione disciplinare, anche se contestata un’unica volta, per mancata consegna e/o uso improprio del cellulare; ripetute violazioni del regolamento certificate da note disciplinari; irregolarità nella frequenza scolastica; discontinuità e/o parzialità nel rispetto delle consegne; atteggiamento passivo e/o partecipazione superficiale al dialogo educativo

7 lievi violazioni del regolamento con richiami ed eventuale nota disciplinare, sostanziale rispetto delle consegne; partecipazione parziale al dialogo educativo

8 rispetto sostanziale del regolamento e delle consegne; partecipazione costante al dialogo educativo, buon inserimento nella classe e comportamento corretto con i docenti e il personale della scuola

9 rispetto del regolamento e delle consegne; partecipazione costante e responsabile al dialogo educativo e inserimento attivo nel gruppo classe

10 rispetto del regolamento e delle consegne; partecipazione attiva e capacità propositiva
rispetto al dialogo educativo e alle dinamiche del gruppo classe

In base ai criteri di attribuzione del voto di condotta, se il profitto dello studente che si è impegnato in attività extracurricolari è discreto e se lo studente dimostra partecipazione, correttezza e rispetto delle regole tale da consentirgli almeno la valutazione 7, si propone di alzare il voto di un punto (da 7 a 8, da 8 a 9, da 9 a 10).

 10. Attribuzione del punto di credito scolastico – (per gli alunni del triennio)

Il credito formativo sarà calcolato secondo la media dei voti, come previsto dalle norme vigenti (cfr.
Tab A prevista dall’art. 11, comma 2 del Regolamento Esami di Stato DPR 23 luglio 1998 e successiva correzione D.M. 42/07 e D.M. 99/09).
NON VIENE IN OGNI CASO ASSEGNATO IL PUNTO DI CREDITO AGLI ALUNNI CHE:
· Hanno superato 30 giorni di assenza nel corso dell’anno scolastico.
· Hanno superato il numero di 12 tra entrate posticipate ed uscite anticipate.
· In caso di giudizio sospeso sono stati ammessi alla classe successiva con delibera di consiglio

La Spezia, 28-09-2016 Il Dirigente Scolastico